9 consigli per fotografare un hotel-b&b con un iPhone o uno smartphone di alta gamma – parte 3


9 suggerimenti per fotografare un hotel, un appartamento o un B&B con il vostro smartphone.

Ritocco, filtri ed effetti

Ci sono varie app per migliorare le vostre foto direttamente sullo smartphone, non ne ho provate moltissime ma devo dire che tra le migliori ci sono indubbiamente Adobe Photoshop Express e Lightroom. Oltretutto ci sono anche app aggiuntive di Photoshop come Photoshop Fix e Photoshop Mix che vi permettono di fare veri e propri interventi di fotoritocco sulle vostre foto e non solo regolazioni di tagli, luminosità e bilanciamenti colore.

Quello che vi sconsiglio è di utilizzare filtri ed effetti pseudo-vintage come quelli che si ottengono utilizzando app come Hipstamatic o Instagram. Questo tipo di filtri può andar bene occasionalmente su foto postate sui vostri canali social magari corredate con una frase ad effetto o messaggi specifici (ad esempio offerte e promozioni), ma per le foto standard da utilizzare per promuovere la vostra struttura… meglio lasciar perdere!

Anche perché l’idea di fondo è sempre la stessa: dovete vendere le vostre stanze, belle o brutte che siano, per come sono e per quello che valgono realmente.

Non create false aspettative, c’è solo da perderci.

Lenti aggiuntive

Si trovano ormai in commercio una marea di gadget di ogni tipo di gamma di prezzo e qualità che possono darvi la possibilità di aumentare sensibilmente le potenzialità espressive del vostro smartphone. Io ad esempio posseggo il Pocket Lens, è un ottima lente facilmente adattabile a parecchi modelli di smartphone. E’ costituita da una specie di clip che si appoggia alla lente integrata del vostro telefono. La lente può essere utilizzata o come potentissimo macro o come lente super grandangolare.

Pocket Lens, in vendita su Amazon.

Ed è proprio tramite un aumento dell’angolo di campo che potrete riuscire ad inquadrare per intero stanze meno spaziose che non sarebbe possibile fotografare altrimenti.

In alternativa potete provare le funzionalità di foto panoramiche.

In questa modalità lo smartphone scatta una serie di inquadrature sequenziali che poi il software monta in un’unica immagine, il tutto tenendo sempre lo smartphone montato sul treppiedi.

Onestamente non sono un grande fan di questa opzione, innanzitutto perché ha maggior successo nella creazione di panorami paesaggistici piuttosto che di stanze chiuse. In secondo luogo perché è una tecnica che difficilmente funziona alla perfezione utilizzando reflex professionali e software dedicati, figuriamoci con uno smartphone.

Rubare con gli occhi

Ed infine forse il più importante di tutti i consigli: passate sempre un pò di tempo, anche solo 10 minuti al giorno, a guardare il lavoro degli altri per avere sempre nuove idee ed allenare il vostro gusto estetico e la vostra mente.

Spero con questo di avervi dato qualche consiglio utile, penso però che siano più chiari i motivi per cui solo affidandovi all’occhio e alle mani di un fotografo esperto in materia potrete far fare il vero salto di qualità all’immagine della vostra struttura ricettiva.

PRECEDENTE

This post is also available in: Inglese